http://www.francesconiccolini.eu
mercoledý 19 dicembre 2018
francesco niccolini
E nonostante tutti gli sforzi creativi,
il passato potÚ essere tenuto a bada solo in maniera imperfetta.
[Rohinton Mistry, A Fine Balance]


Home
curriculum
spettacoli
cinema e tv
teatro ragazzi
libri e dvd
testi e articoli
seminari e laboratori
links
compagni di viaggio
contatti
archivio vecchi lavori
premi
foto
EuroplÓ
tournÚe e appuntamenti
dicono di lui


Uno spettacolo, un libro e un bosco

Image 

La grande foresta

di Francesco Niccolini e Luigi D’Elia

immagini di Eloisa e Lucia Baldini
con una canzone di Antonio Catalano


Perché è sempre colpa del lupo?
Perché è sempre lui il cattivo delle storie?
Perché ti abituano così sin da piccolo?
Poi accade che succede qualcosa di brutto e ogni volta è stato il lupo.
Ma nella maggior parte dei casi non è il lupo, il colpevole.

In un piccolo paese senza nome un bambino cresce tra scuola, casa e un grande bosco. Il bambino va a scuola a piedi, corre, non vuole aspettare: vuole crescere e diventare un cacciatore, come suo nonno. Suo nonno invece gli impone la lentezza, la scoperta del bosco e delle sue regole, di un mondo che si sta estinguendo, ma che – per chi lo sa guardare con pazienza – è immensamente più bello di quello che stiamo costruendo. Questa è la storia dell’ultimo lupo abbattuto in quelle terre, e di tutto ciò che morì con lui.

Le ultime tre pagine del libro sono dedicate ai creatori del racconto per condividere con i bambini un loro segreto per continuare la storia.

La grande foresta, oltre che un libro, è anche:

uno spettacolo teatrale di Thalassia, nato in Puglia e in giro per l’Italia tra teatri, boschi e riserve naturali;

un progetto di forestazione che avanza per laboratori partecipati di comunità, cura dei semi dello spettacolo, ricerca di terre che abbiano bisogno di alberi.

 

Collana I DIAVOLETTI
a cura di
Anna di Maggio

Questa collana nasce prima di tutto da un sogno di bambina e poi per tutti quelli che amano errare e viaggiare con le storie.

Da dove arrivano queste narrazioni? Arrivano dal Teatro dedicato ai bambini e ai sognatori. Il Teatro che incanta i bambini è fatto di storie antiche e nuove, avventurose e noiose, luminose e paurose, ecco allora I Diavoletti alla ricerca di un frammento da conservare per poi poter giocare da soli, dopo lo spettacolo.
I Diavoletti prendono il copione e ritrovano la storia originale che ha creato la rappresentazione. I Daivoletti sono due, uno è il narratore l'altro è il fanciullo che ascolta, oppure se preferite uno gioca a far l'attore e l'altro il pubblico... I Diavoletti  costruiscono un libro da leggere e rileggere tutte le volte che ne hanno bisogno.

 

Titivillus Edizioni

Età consigliata 8/12 anni
2012, pp. 72, €
12,00 (ISBN 978-88-7218-337-3)

 
go to top Go To Top go to top