http://www.francesconiccolini.eu
mercoledý 19 dicembre 2018
francesco niccolini
E nonostante tutti gli sforzi creativi,
il passato potÚ essere tenuto a bada solo in maniera imperfetta.
[Rohinton Mistry, A Fine Balance]


Home
curriculum
spettacoli
cinema e tv
teatro ragazzi
libri e dvd
testi e articoli
seminari e laboratori
links
compagni di viaggio
contatti
archivio vecchi lavori
premi
foto
EuroplÓ
tournÚe e appuntamenti
dicono di lui


Obbedienza e meraviglia

Anche "Per obbedienza"
vince ai Teatri del Sacro 2015

Per Obbedienza

di Francesco Niccolini e Fabrizio Pugliese
con Fabrizio Pugliese
regia di Fabrizio Saccomanno e Fabrizio Pugliese

una produzione URA Teatro/Armamaxa

P { margin-bottom: 0.21cm; }

La grande storia di un piccolo uomo fuori dall'ordinario: Giuseppe da Copertino, santo. Una storia picaresca, comica, commovente e al tempo stesso raccapricciante: una vita complicata, un padre sciocco e truffato dagli amici, quattro fratelli morti, una madre indurita dalla fatica e da una fede arida. Una storia che si dipana dal primo Seicento, in un'età sfarzosa e sudicia, dove trionfano malattie gravi, infezioni, una giustizia ingiusta, una Chiesa onnipotente, ma – sopra a tutto – una vocazione sublime, l'amore bellissimo e assoluto di un giovanetto al limite dell'autismo che si innamora perdutamente de la mamma sua: la Madonna.

Salvatosi miracolosamente da un tumore che lo tiene a letto sette anni, Giuseppe lotta per diventare sacerdote. Lotta prima di tutto contro se stesso e la propria inadeguatezza: non sa leggere né scrivere, provoca un disastro dopo l'altro, tutti hanno paura di lui e di quello che può combinare, ma... vola! Va in estasi con una facilità sorprendente, e con una tenerezza che disarma tutti quelli che lo conoscono.

Una storia fatta di una tenerezza disarmante e senza fine, in grado di spostare le montagne, di fare miracoli e generare un turbamento dolcissimo, un senso di gratitudine immenso verso l'infinita bellezza del Creato.

Giuseppe Maria Desa (1603-1663), meglio noto come San Giuseppe da Copertino è stato protagonista di alcuni dei monologhi più sorprendenti di Carmelo Bene, che a Giuseppe dedicò anche una sceneggiatura mai diventata film, A Boccaperta (1976). Vent'anni dopo sono i Cantieri Teatrali Koreja che realizzano uno spettacolo bellissimo, Desa - L'asino che vola, di cui Fabrizio Pugliese fu uno dei quattro protagonisti. Proprio insieme a Fabrizio Pugliese, Francesco Niccolini continua le sue perlustrazioni seicentesche: dopo aver ricostruito la vita di Galileo Galilei insieme a Marco Paolini (ITIS Galileo), torna a quegli anni e ad alcuni dei personaggi di quella stessa storia: perché Galileo e Giuseppe da Copertino furono processati a tre anni di distanza dallo stesso Tribunale dell'Inquisizione, sotto le stesso papa (Urbano VIII) e con lo stesso giudice, Vincenzo Maculano. Eppure sono due processi, e due racconti, così diversi che più diversi di così non si può...

 
go to top Go To Top go to top